«Per quanto complesse possano sembrare le questioni a livello globale, non dobbiamo dimenticare che siamo noi ad averle create. Dunque è impossibile che la loro soluzione sia al di là del nostro potere di esseri umani. Dobbiamo ripartire dalla nostra umanità, riformando e facendo emergere le nostre capacità: questo tipo di rivoluzione umana individuale può portare a un’effettiva riforma su scala globale» Daisaku Ikeda

martedì 17 febbraio 2015

Economia vs Ecologia ?!?



Come può l'economia non prendere in considerazione l'ecologia??

Entrambe le parole nella nostra lingua, così come nella lingua dell’economia globalizzata, derivano dal greco οίκος, oikos, “casa”. E più esattamente economia dal greco oikos “casa” inteso anche come “beni di famiglia”, e νόμος (nomos), “norma” o “legge”, mentre ecologia dal greco οίκος, oikos, “casa” o anche “ambiente” e λόγος, logos, “discorso” o “studio”. 

La ragione vorrebbe quindi che fossero due concetti strettamente legati, se non altro molto vicini. Purtroppo non è così nella realtà dei nostri giorni, in cui l’economia si confonde con la finanza e la speculazione e dove l’ecosistema e il pianeta Terra nella sua interezza non vengono mai presi in considerazione, se non in riferimento alla loro capacità produttiva, e quindi come meri elementi di un sistema di produzione industriale. 

Dalla loro etimologia si evince anche il loro significato originale. L’ecologia è la disciplina che studia le leggi naturali che sono alla base dell’ecosistema del nostro pianeta, la nostra unica casa, mentre l’economia si occupa della gestione di tale ambiente e delle sue risorse. La prima può a ragione ritenersi scienza, in quanto basata sull’osservazione delle leggi scientifiche che regolano le attività nella Terra, la seconda senz’altro no, perché, come il diritto, è influenzata dalla cultura e dalla visione umana dell’epoca e dovrebbe essere fondata sulla saggezza, o quanto meno su una sua approssimazione, sul buon senso.

La rivoluzione scientifica dell’ultimo secolo ha ridimensionato il ruolo della Scienza nell’immaginario umano, o per lo meno avrebbe dovuto farlo; allontanando l’Uomo dalla possibilità un giorno di scoprire la formula matematica con cui controllare la vita nella sua totalità. Se ciò è avvenuto, o sta avvenendo, per la Scienza, a maggior ragione dovrebbe avvenire per l’Economia, che di fatto non è una scienza. 

L’ecologia dovrebbe dettare le regole, compresi ben delineati limiti di azione, su cui poi l’economia possa costruire il suo modello di funzionamento, seppur comunque imperfetto e sempre migliorabile. Invece noi continuiamo ad affidarci all’economia e agli economisti come se questa e questi avessero la risposta a tutte le nostre problematiche e preoccupazioni, come se l’economia, e il denaro in ultima analisi, fosse un assoluto imprescindibile. 

Forse è tempo di rivedere le nostre idee a riguardo.


Fonte foto: Facebook

1 commento:

  1. Assolutamente daccordo, considerando anche il prodotto interno lordo delle nazioni indice ufficiale di benessere sociale, quando invece molte di queste produzioni non sono assolutamente a favore di un reale beneficio per le persone. Industria bellica, farmaceutica, o chimica...per esempio generano fatturati ultramiliardari e contribuiscono enormente ad un sviluppo economico solo nel suo nome falsato.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio blog