«Per quanto complesse possano sembrare le questioni a livello globale, non dobbiamo dimenticare che siamo noi ad averle create. Dunque è impossibile che la loro soluzione sia al di là del nostro potere di esseri umani. Dobbiamo ripartire dalla nostra umanità, riformando e facendo emergere le nostre capacità: questo tipo di rivoluzione umana individuale può portare a un’effettiva riforma su scala globale» Daisaku Ikeda

mercoledì 6 aprile 2011

Salvare il nostro ambiente fisico e mentale

Alcuni consigli di Nicholas Ridoux tratti dal libro "La decrescita per tutti".

  1. Preferire l'acquisto di prodotti locali ed evitare quelli fabbricati lontano;
  2. Evitare gli acquisti negli ipermercati;
  3. Preferire l'acqua del rubinetto quando è possibile;
  4. Limitare il consumo di energia;
  5. Riscoprire il piacere del comodo maglione invernale e abbassare il riscaldamento delle abitazioni in inverno;
  6. Diminuire il numero degli apparecchi elettrici e bandire quelli obsoleti;
  7. Favorire metodi di refrigerazione senza climatizzazione;
  8. Preferire i trasporti pubblici e gli spostamenti dolci (camminare e bicicletta);
  9. Evitare il più possibile i viaggi in aereo (uno all'anno);
  10. Mangiare meno carne;
  11. Utilizzare borse della spesa con le ruote, andando a fare la spesa a piedi in piccoli negozi;
  12. Pensare in autonomia, leggere e incontrarsi con individui reali. Niente o poca televisione.
  13. Imparare ad apprezzare la realtà prossima, nella sua semplicità, scoprendone la profondità;
  14. Non cercare piaceri artificiali e troppo tecnologici;
  15. Praticare piuttosto piaceri semplici e conviviali;
  16. Partecipare ad associazioni, secondo le proprie affinità;
  17. Sapere autolimitarsi, non per frustrarsi inutilmente, ma per gioire pienamente di ciò che abbiamo già;
  18. Sviluppare la propria spiritualità.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio blog