«Per quanto complesse possano sembrare le questioni a livello globale, non dobbiamo dimenticare che siamo noi ad averle create. Dunque è impossibile che la loro soluzione sia al di là del nostro potere di esseri umani. Dobbiamo ripartire dalla nostra umanità, riformando e facendo emergere le nostre capacità: questo tipo di rivoluzione umana individuale può portare a un’effettiva riforma su scala globale» Daisaku Ikeda

mercoledì 12 dicembre 2012

Balasso testimonial videopoker




"Ma a chi interesserebbe fare una guerra di resistenza ? A nessuno
Perché a tutti ci fa comodo che ci siano milioni di poveri cristi massacrati. Ci facciamo scudo con questi poveri cristi. Prima che arrivino a noi, ne devono far fuori di poveracci. Il fatto è che non vogliamo arrenderci all’idea che siamo entrati in un corto circuito mentale, secondo cui più stanno male gli altri più stiamo bene noi. È il principio del telepass. Se tu passi col telepass e nei caselli vicini non c’è nessuno, tu passi e il tuo stato d’animo non cambia. Ma se tu passi col telepass e i caselli vicini sono pieni di gente in coda che aspetta col biglietto in mano, tu sei felice. Ma perché non eri felice prima? perché quello che ti fa felice non è l’idea di passare, è l’idea che non passano gli altri. Questo è il cortocircuito." Natalino Balasso

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio blog