«Per quanto complesse possano sembrare le questioni a livello globale, non dobbiamo dimenticare che siamo noi ad averle create. Dunque è impossibile che la loro soluzione sia al di là del nostro potere di esseri umani. Dobbiamo ripartire dalla nostra umanità, riformando e facendo emergere le nostre capacità: questo tipo di rivoluzione umana individuale può portare a un’effettiva riforma su scala globale» Daisaku Ikeda

lunedì 13 gennaio 2014

“Nonostante tutto io credo negli esseri umani”


«I numerosi problemi dell’epoca attuale possono essere realmente risolti solo se affrontati con una profonda comprensione della natura della vita umana»

«Viviamo in quella che il Buddismo definisce un’”epoca impura”. Atti di deprecabile follia che feriscono la coscienza e la decenza proliferano, avvolgendo il mondo nell’oscurità. 
Molti esprimono pessimismo per questo stato di cose e si chiedono se l’umanità stia davvero progredendo, oppure si sentono schiacciati da una sensazione di impotenza. Ma allo stesso tempo ci sono tantissime persone che continuano a sperare, convinte che adesso è proprio il momento giusto per credere nel magnifico potenziale che gli esseri umani possiedono. 
Riuscirà il ruscello sporco a inquinare quello puro? O saranno le acque di quest’ultimo che ripuliranno le acque inquinate? Sfortunatamente nel mondo attuale l’intensità delle forze corrispondenti alle “acque del ruscello sporco” non sembra dar segni di diminuzione.
Molti studiosi e persone consapevoli che ho incontrato in tutto il mondo sono convinti che l’umanità si trovi a un bivio molto importante. Molti saggi, responsabili e lungimiranti sono giunti alla conclusione unanime che niente cambierà se non saranno gli esseri umani stessi a cambiare.
Più l’oscurità e il caos mondiale aumenteranno, più l’umanità stessa verrà chiamata in causa. Dobbiamo concentrarci sull’essere umano. Come possiamo mettere in grado ogni persona di elevare la propria condizione vitale? Questa è una domanda urgente dalla quale dipende il futuro dell’umanità»

«Naturalmente non è possibile superare una situazione difficile soltanto con le buone intenzioni. Anche se novecentonovantanove persone su mille cadono nella trappola della mancanza di rispetto e di fiducia negli esseri umani, dobbiamo mantenere la forza spirituale di affermare: “Nonostante tutto io credo negli esseri umani”»

Da Il mondo del gosho, Daisaku Ikeda, Edizione Esperia

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio blog