«Per quanto complesse possano sembrare le questioni a livello globale, non dobbiamo dimenticare che siamo noi ad averle create. Dunque è impossibile che la loro soluzione sia al di là del nostro potere di esseri umani. Dobbiamo ripartire dalla nostra umanità, riformando e facendo emergere le nostre capacità: questo tipo di rivoluzione umana individuale può portare a un’effettiva riforma su scala globale» Daisaku Ikeda

lunedì 10 settembre 2012

Proprio quando pensi di essere solo ...




Oggi ho avuto una sorpresa piacevole. Per puro caso ho scoperto l'esistenza di una cartella all'interno della mia casella dei messaggi di Facebook che raccoglie tutti i messaggi che ho ricevuto da “sconosciuti” e che io non avevo mai letto. 
I messaggi risalgono tutti a un anno fa, molti riguardano l’articolo che ho pubblicato sulla rivista Buddismo e Società a settembre 2011. Vederli oggi, tutti insieme oggi, mi ha fatto molto piacere e nello stesso tempo mi è dispiaciuto molto non poter rispondere allora. L’ho fatto oggi, dopo un anno.
Ad ogni modo, questa piccola esperienza mi ha fatto riflettere su quanto troppo spesso ci sentiamo isolati nelle nostre opinioni e nelle nostre visioni del mondo. Non mi immaginavo che così tante persone potessero rispondere al mio articolo in questo modo. Ciò mi fa sentire una gioia profonda. Nonostante i ritmi frenetici della società odierna e delle barriere relazionali che i nostri stili di vita e la cultura consumistica ci hanno imposto, credo che nulla potrà annientare la forza vitale degli esseri viventi nel ricercare empatia, connessione, armonia nel proprio ambiente. Ho sempre più la sensazione che gli esseri umani, l’umanità, così come tutti gli ecosistemi viventi, abbiano una mente unica, una sorta di coscienza collettiva che se attivata nella giusta direzione, illuminata dalla saggezza e dalla compassione, può veramente permettere di realizzare un mondo di utopie, una terra di gioia e pace: la mancanza di tale visione unitaria è impedita dalle nostre illusioni, nessuno però ci vieta di superarle attraverso una nostra trasformazione interiore.

Ringrazio ancora le persone che mi hanno scritto e tutti i lettori del blog e dei miei scritti. Invito chiunque abbia voglia a scrivermi e a farsi avanti se desideroso a voler collaborare alla cura del blog stesso in vario modo.

Mi perdoneranno se mi permetto di pubblicare, qui di seguito, alcuni messaggi che ho ricevuto, omettendo informazioni personali ovviamente. Grazie ancora. Luca

"
Il tuo articolo su Buddismo e Società di questo mese è quanto di più vicino a quello che sento nel mio cuore e cerco di applicare nella mia vita di tutti i giorni. Speravo davvero di leggere parole come queste: profonde e ricche di fede, quanto concrete e materialissime. Grazie di cuore davvero: è un incoraggiamento enorme averti letto.  Alessia

Ciao, sono un'insegnante del liceo scientifico di xxx e mi occupo dell'organizzazione di conferenze scientifiche divulgative per gli studenti. Ho letto il tuo articolo su buddismo e società...condividiamo infatti la stessa scelta di vita...e volevo chiederti se sei interessato a parlare dei temi che hai trattato nella mia scuola....mi piacerebbe tanto solleticare e contribuire a seminare nella vita di tanti giovani un messaggio come il tuo...grazie per l'attenzione...attendo, se vuoi, una tua risposta.
cordiali saluti
Cinzia 

Caro Luca,
Ho letto "Decrescita Felice e Rivoluzione umana". E mi è piaciuto...
Un saluto
Enzo

Ciao Luca
ho letto il tuo articolo nell'ultimo numero di buddismo e società e mi è piaciuto tantissimo! chiaro ed efficace! e m'è piaciuto molto che oltre al ragionamento hai dato delle indicazioni chiare, semplici, pratiche, che toccano le persone nel loro piccolo, perché ormai tutti dicono "sono per l'ecologia" però poi non diventano parte ATTIVA e CONSAPEVOLE che interviene sulle proprie abitudini perché finalemente capiscono che sono loro in prima persona PROTAGONISTI DEL CAMBIAMENTO!
e quindi GRAZIE !!
 

Ciao mi chiamo Giorgia, non ci conosciamo, ma volevo fare i Complimenti per il tuo "Scollegarsi"; ogni riga e parola ha trovato il giusto posto per rendere tutto cosi' assolutamente e profondamente vero. Non ti nego di aver riportato il tuo "Scollegare" nella mia bacheca per poter rendere a tutti quelli che conosco, una pausa di riflessione sulla nostra vita, per lasciar riflettere un po' sulle azioni che ogni giorno decidiamo!!! Scusa la mia irruenza ma volevo solo ringraziarti per aver condiviso il tuo pensiero. E ovviamente Nam Myoho Renge Kyo.
Grazie, Giorgia

Caro Luca, mi chiamo Francesca e sono un membro Soka, ho ricevuto oggi B&S e con sorpresa ed emozione ho trovato lo speciale relativo al futuro del pianeta. Ho apprezzato molto il tuo scritto relativo alla Decrescita, da un po' ne parlo ad amici e conoscenti, ma mi guardano un po' sfiduciati, ora finalmente anche B&S affronta un argomento cruciale dal quale nessuno può più prescindere. E' tempo di cambiare direzione. GRAZIE!!!

Ciao Luca!
non ci conosciamo, ma mi sono permessa di cercarti qui su facebook perchè ho appena finito di leggere lo speciale "Decrescita felice e rivoluzione umana" su Buddismo e Società.


Semplicemente mi sento di ringraziarti, davvero, col cuore perchè è un articolo che mi ha dato molta speranza. Condividiamo lo stesso obbiettivo e mi ha toccato molto. Quindi GRAZIE per la semplicità e la chiarezza con cui ti sei espresso su questa tematica fondamentale. Diffonderò il tuo articolo sperando che arrivi alla sensibilità di tutti, anche di chi non è buddista.
Buona vita,
Nicoletta

Ciao Luca ho letto con interesse il tuo saggio sulla decrescita felice, su cui trovo diversi punti di contatto e che per me sono principi di vita irrinunciabili e da difendere a qualsiasi costo, pur conscio dell’immane battaglia contro i giganti del potere e della non meno difficile battaglia dentro noi stessi e di quanti sacrifici siamo disposti a fare per questa terra oggi e domani. Per questo ho richiesto l’amicizia. Ciao
"


Scarica liberamente:

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio blog