«Per quanto complesse possano sembrare le questioni a livello globale, non dobbiamo dimenticare che siamo noi ad averle create. Dunque è impossibile che la loro soluzione sia al di là del nostro potere di esseri umani. Dobbiamo ripartire dalla nostra umanità, riformando e facendo emergere le nostre capacità: questo tipo di rivoluzione umana individuale può portare a un’effettiva riforma su scala globale» Daisaku Ikeda

giovedì 2 febbraio 2012

Celentano per la decrescita


Il mutuo - Adriano Celentano
Testo della canzone - estratto

Gli Stati invocano la crescita
ma l’unica via contro lo Spread
per una sana e angelica
economia:
è la decrescita
Senza abbassare lo stipendio
di chi non ci arriva
alla fine del mese
rinunciando a qualcosa
per primi, gli industriali
Se non lo faranno
i padroni ricchi falliranno
è inutile poi andar in Cina
in cerca di un nuovo profitto
E’ solo questione di tempo
verrà il giorno che pure la Cina si inceppa
e… dopo la seconda guerra mondiale
ci fu il grande Boom economico
Le macerie riunirono la gente
come in un solo corpo nell’amor patrio
Ma oggi non è poi tanto diverso
Siamo vittime di un crollo economico mondiale

Ma l’unico Boom che ci potrà salvare
è solo il Boom
il Boom della bellezza

1 commento:

  1. Celentano è nauseante nella sua penosa smania di fare il profeta.
    Rivoluionario con i miliardi e senza dare fastidio a nessuno. Apre la bocca, spara cazzate, innesca qualche polemica tanto per far parlare un po' quella roba oscena che sono i media e poi torna nella sua tana.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio blog