«Per quanto complesse possano sembrare le questioni a livello globale, non dobbiamo dimenticare che siamo noi ad averle create. Dunque è impossibile che la loro soluzione sia al di là del nostro potere di esseri umani. Dobbiamo ripartire dalla nostra umanità, riformando e facendo emergere le nostre capacità: questo tipo di rivoluzione umana individuale può portare a un’effettiva riforma su scala globale» Daisaku Ikeda

venerdì 18 novembre 2011

I CINQUE PILASTRI DELLA DECRESCITA (ITA-ENG)


1. Autoproduzione

Comprende: il recupero del saper fare, produzione di beni di prima necessità, sfruttamento delle risorse e delle conoscenze territoriali integrate da tecnologie e saperi moderni, integrazione generazionale, minor ore di lavoro, il consumo corto e naturale, lüalimentazione sana, il minor consumo di carne, l'autoproduzione energetica.

2. Localizzazione

Comprende: la localizzazione delle produzioni di beni di largo consumo, lo sfruttamento delle risorse territoriali, agricoltura biologica, energie rinnovabili, mobilità contenuta, mobilità sostenibile, localizzazione del lavoro, moneta locale, rapporti di vicinato e di scambio/dono.


3. Sobrietà

Comprende: le 5 R, ridurre, riusare, riciclare, riparare, rallentare. In particolare la sobrietà come stile di vita e filosofia di vita, vivere meglio con meno, il risparmio energetico, ridurre ore di lavoro, ridurre lo stress, ridurre i consumi specie se superflui e dannosi, ridimensionare l'usa e getta, favorire l'acquisto dell'usato, ridurre gli imballaggi, ridurre al minimo i rifiuti, ridurre la pubblicità specie se dannosa.


4. Fonti rinnovabili e tecnologie a basso impatto ambientale

Comprende: energie rinnovabili e loro uso accorto, autoproduzione energetica, ridurre inquinamento e aumentare efficienza energetica, ricerca scientifica mirata alla riduzione dell'impatto ambientale in tutti gli ambiti, mobilità sostenibile, nuove tecnologie a ridotto impatto ambientale, recupero e sviluppo delle tecniche della tradizione contadina.


5. Relazioni Umane e Non Violenza

Comprende: favorire lo sviluppo delle relazioni umane dirette basate sul dialogo, la condivisione e lo scambio, puntare a una società basata sulla collaborazione anzichè sulla competizione, ridimensionare il ruolo di alcuni oggetti disgregatori sociali (tv, internet, cellulare, auto), creare relazioni di vicinato basate sulla fiducia, il rispetto e l’amicizia, creare occasioni e luoghi di ritrovo e facilitare la socializzazione, rispettare le differenze di ogni genere, risolvere i conflitti tramite il dialogo e il confronto pacifico, prendere come riferimento i principi della non-violenza in ogni situazione.


-------


Five Pillars of Happy Degrowth and Human Revolution


1. Self-Production

Includes: the recovery of know-how, production of essential goods, exploitation of local resources and knowledge complemented by modern technologies, integrating generation, reducing working hours, natural consumption based on local products, healthy diet, lowering consumption of flesh, energy self-production.

2. Localization

Includes: the localization of production of consumer goods, the exploitation of local resources, organic agriculture, renewable energy, slow and short mobility, sustainable mobility, localization of work, local currency, neighborly relations and encouragement of exchanges and gifts.

3. Sobriety

Included: the 5 Rs, reduce, reuse, recycle, repair, reducing speed. In particular, the sobriety as a lifestyle and philosophy of life, live better with less, saving energy, reducing hours of work, reducing stress, reducing consumption especially if unnecessary and harmful, avoiding the disposable products, fostering the second hand purchase, reducing packaging, minimizing waste, reducing advertising especially if harmful.

4. Renewable energies and environmentally “clean” technologies

Includes: renewable energy sources and their judicious development and usage, self-production of energy, reducing pollution and increasing energy efficiency, scientific research aimed at reducing environmental impact in all areas, sustainable mobility, new technologies with reduced environmental impact, recovery and development of traditional techniques.

5. Human Relations and Non-Violence

It includes: promoting the development of direct human relations based on dialogue, sharing and exchange, point to a society based on cooperation rather than competition, reducing the role of some social-disruptive objects (TV, Internet, phone, car), building neighborly relations based on trust, respect and friendship, creating opportunities and meeting places and facilitating socialization, respecting differences of all kinds to resolve conflicts through peaceful dialogue and discussion, taking as reference the principles of non- violence in any situation.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio blog