«Per quanto complesse possano sembrare le questioni a livello globale, non dobbiamo dimenticare che siamo noi ad averle create. Dunque è impossibile che la loro soluzione sia al di là del nostro potere di esseri umani. Dobbiamo ripartire dalla nostra umanità, riformando e facendo emergere le nostre capacità: questo tipo di rivoluzione umana individuale può portare a un’effettiva riforma su scala globale» Daisaku Ikeda

sabato 12 marzo 2011

L'appello di Parigi: ci stiamo autodistruggendo

Vale la pena continuare così?? Forse fino a che non pagheremo tutte le conseguenze delle nostre azioni non ce ne renderemo conto ... e sarà vano ogni tentativo di cambiamento.

L'appello di Parigi afferma chiaramente che le nostre vite sono in pericolo, e la situazione peggiorerà per i nostri figli.

Ecco il testo dell'appello: clicca qui

Un estratto:

"DICHIARAZIONE

Noi, scienziati, medici, giuristi, umanisti, cittadini, convinti dell'urgenza e della gravità della situazione, dichiariamo che,

Articolo 1: Lo sviluppo di molte malattie attuali è consecutivo al deterioramento dell'ambiente.

Articolo 2: L'inquinamento chimico costituisce una minaccia grave per il bambino e per la sopravvivenza dell'Uomo.

Articolo 3: Essendo in pericolo la nostra salute, quella dei nostri bambini e quella delle generazioni future, è la stessa razza umana ad essere in pericolo".

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio blog