«Per quanto complesse possano sembrare le questioni a livello globale, non dobbiamo dimenticare che siamo noi ad averle create. Dunque è impossibile che la loro soluzione sia al di là del nostro potere di esseri umani. Dobbiamo ripartire dalla nostra umanità, riformando e facendo emergere le nostre capacità: questo tipo di rivoluzione umana individuale può portare a un’effettiva riforma su scala globale» Daisaku Ikeda

martedì 15 febbraio 2011

Mangiare meno carne per il bene di tutti: una critica al consumo di carne

Mangiare meno carne farà parte del cambiamento per la creazione di un mondo migliore. Mangiare meno carne comporterà molti benefici al singolo individuo, alla società intera, all'ambiente terrestre.

Alcuni validi motivi per mangiare meno carne:

  • Mangiare tanta carne è sintomo di avidità feroce, significa mangiare con voracità, carne e grassi animali, alimentando il senso di insaziabilità e di incontrollabile ingordigia a fronte di un vuoto interiore e di una insofferenza verso ciò che ci circonda;
  • Limitare i consumi di carne comporterà anche limitare il maltrattamento degli animali negli allevamenti che saranno più naturali e meno sovraffollati;
  • Meno consumi di carne, quindi meno produzione di carne significa meno consumo di acqua (risorsa preziosa e sempre più scarsa). Pallante afferma che per un 1 kg di proteine di manzo occorrono 15000 litri di acqua.
  • Meno carne comporterà anche la riduzione dei suoli destinati all'allevamento intensivo e quindi limiterà le aree disboscate e promuoverà il rimboschimento soprattutto nelle regioni del Sud del mondo,
  • Meno carne significa prima di tutto minor quantità di grassi animali, minor problemi cardiovascolari, meno obesità, maggior salute, specie per i giovani;
  • Mangiare meno carne è anche un modo per favorire il risparmio energetico, dato che per produrre la carne occorrono processi di lavorazione energivori nonchè il trasporto su vasta scala e soprattutto la refrigerazione delle celle per il mantenimento;
  • Ridurre la produzione di carne significa meno animali negli allevamente perciò meno escrementi che emettono metano in atmosfera e che contribuisce all'effetto serra.

Una saggia alimentazione non prevede piatti a base di carne per più di due o tre volta a settimana.


1 commento:

  1. non dimentichiamo tutte le risorse vegetali e cereali che vengono utilizzati per l'allevamento del bestiame , e allo stesso tempo sottratti ai paesi poveri del sud del mondo .

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio blog